Il tifone Faxai getta nel caos il Giappone. Una donna muore investita dal forte vento

 

Il violento tifone Faxai ha investito il Giappone e in particolare Tokyo provocando 41 feriti e 1 morto. Inoltre si sono registrati numerosi danni alle infrastrutture con 900mila abitazioni rimaste senza corrente elettrica e forti disagi al trasporto ferroviario. Ben 120 treni Shinkansen sono stati cancellati secondo la East Japan Railway.

La persona deceduta è una donna di 50 anni che è stata travolta alle fortissime raffiche di vento, che hanno raggiunto i 200 chilometri orari, e scaraventata contro un palazzo. L’intera scena è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza. La donna è stata trasportata d’urgenza all’ospedale ma purtroppo è deceduta poco dopo a causa delle ferite alla testa.

Nei pressi della prefettura di Chiba almeno 2mila residenti sono stati evacuati mentre altre 400mila persone della prefettura di Shizuoka e dell’area metropolitana di Tokyo erano in pre-allarme. La città più colpita, Izu, ha registrato precipitazioni che hanno raggiunto i 440 millimetri. Nelle prossime ore anche nella regine di Tohoku si attendono violente piogge.

Alle 12 di oggi nella capitale giapponese regnava il caos. Più di 800mila case erano ancora senza elettricità, numerosi pendolari sono stati bloccati alle stazioni ferroviarie a causa della cancellazione dei treni e gli aeroporti hanno cancellato più di 160 voli. I treni hanno ripreso a circolare solo più tardi nella mattinata.

In base a quanto riferisce l’Agenzia meteorologica nazionale Faxai ha raggiunto la pressione atmosferica di 965 ettopascal e venti che hanno sfiorato i 216 chilometri orari di velocità.