120 golfisti hanno gareggiato a Magliaso nell’ “IBC Golf Trophy” – Alla buca 9 un premio… (quasi) imprendibile

Il direttore della IBC Ticino Piermichele Bernardo mi ha invitato a visitare il “Golf Trophy” da lui stesso organizzato domenica 8 settembre. Ho accettato e devo dire che è stata un’ottima idea perché la visita è risultata piacevole e interessante. Da perfetto profano (conosco decine di giocatori di golf, appassionatissimi, ma non ho mai colpito una pallina con una mazza) ho imparato un sacco di cose. Vagolando per il campo (che è più vasto di quanto si creda) mi sono quasi perso, ma sono stato salvato da un addetto che sulla sua macchinetta mi ha riportato al club house. 

Ho simpatia per il golf di Magliaso, anche, perché ospita un club di bridge, diretto da Gianantonio Castiglioni, dove ho giocato più d’una volta.

Visto che ero sul posto non ho perso l’occasione di intervistare Piermichele Bernardo, che ha risposto a tutte le mie domande.

Un’intervista di Francesco De Maria.

Francesco De Maria  Lei è un appassionato golfista. Mi illustri le bellezze di questo gioco e la sua attività sportiva.

Piermichele Bernardo  Descrivere le bellezze del golf in poche parole è come voler riassumere la Bibbia in due righe, ma ci proverò. Provo a raffigurarlo come un gustoso cocktail, bevuto in mezzo alla natura, preparato con molta passione, abilità, profumi di vittoria e di sconfitta; in effetti il primo avversario del golfista è sé stesso, poi il percorso ed in fine eventuali altri concorrenti. La forma fisica non è da sottovalutare.

Domenica 8 settembre la IBC ha organizzato un torneo di golf. È la prima volta? Con quali finalità?

È stata la prima volta in Ticino, ma ne abbiamo già co-organizzati in altri cantoni.
Le finalità di un evento sono sempre quelle di rafforzare il legame con gli amici, i clienti, l’immagine e non da ultimo aiutare un poco l’economia locale.
Ritengo che il golf abbia molte affinità con la nostra attività: preparazione, costanza, competenza e precisione; il tutto per, nel golf imbucare la palla, nella nostra attività con lo scopo di raggiungere gli obiettivi atti a soddisfare al meglio le necessità della nostra clientela.

Spieghiamo anche, per chi non lo sapesse, che cos’è la IBC.

Da oltre 30 anni, IBC Insurance Broking and Consulting www.ibc-broker.com è tra i maggiori attori svizzeri in ambito di gestione dei rischi e brokeraggio assicurativo.
8 sedi in Svizzera, 100 collaboratori, ben oltre 600 clienti aziendali che rappresentano il 95% della nostra clientela, partner di www.assurex-global.com che è il 1. Network mondiale di broker indipendenti, presente nei 6 continenti, con premi assicurativi in gestione per ben 29 miliardi di USD.

Quali sono le caratteristiche più rilevanti del campo di Magliaso?

Bello, affascinante, tenuto magnificamente, impegnativo, in quanto, o tiri diritto o la palla va a finire in mezzo alle piante o nel riale.

Alla buca 9 si poteva vincere una bella macchina. Qualcuno l’ha vinta? Con quale probabilità (una sua valutazione) si poteva andare in buca in UN colpo?

Una fantastica ABART 595 Competition Cabrio! Prima di risponderle mi lasci dire che l’ho scelta perché credo rappresenti abbastanza bene lo spirito di IBC: storia (evoluzione della 500), tecnica top, dinamicità, velocità, libertà (versione cabrio) e uno stile inconfondibile, tutti valori importanti come quelli che animano lo spirito dei nostri collaboratori per affrontare le impegnative giornate lavorative.
Purtroppo nessuno l’ha vinta, ed ho dovuto ritornarla al caro Pasquale Ciccone dell’omonimo garage che ce l’aveva messa a disposizione.
Le probabilità non sono alte, ma succede, ci vuole bravura per effettuare un colpo che si avvicini alla buca, poi il fattore “c” per farla entrare. Tra l’altro, un amico mi ha detto di aver fatto “hole in one” alla buca 9 la settimana prima, e – dico io – mi è sembrato dispiaciuto di aver utilizzato il fattore “c” con una settimana di anticipo. Altri fattori “c” che hanno aiutato o meglio detto permesso di imbucare? Imbucato dopo un colpo sbagliato, dopo aver urtato una pianta, palla deviata da una pallina che si trovava già in green…..Non c’è limite al fattore “c”.

Con il presidente della IBC Kurt Wicki (a d.)

Quanti giocatori hanno partecipato alla gara? Erano tutti giocatori “locali”? Quali premi erano in palio?

Ca. 120 , per la maggior parte soci a Lugano, più alcuni invitati di IBC.
Oltre alla ABARTH, sono stati premiati il migliore in assoluto (lordo), i primi 3 di ognuna delle 3 categorie, la miglior Lady, i longest drive e i nearest to the pin.

Tra i concorrenti c’era il presidente del Gruppo IBC in persona, Kurt Wicki. Mi ha detto che per la prima volta giocava a Magliaso. Il presidente si è complimentato con lei?

Sì, si è gustato la giornata e mi ha stimolato a riproporre l’”IBC Insurance Broking Golf Trophy “ anche il prossimo anno.

Per terminare, una Sua valutazione complessiva dell’evento, quale organizzatore. Inoltre, mi dica: golfista Piermichele Bernardo, com’è andata oggi la gara?

Come organizzatore sono pienamente soddisfatto. Le premesse metereologiche non erano tra le migliori, ma solo le prime partenze del mattino hanno preso qualche goccia d’acqua. Il campo era preparato molto bene, il team del Golf Club Lugano ha offerto a tutti un servizio eccezionale. Tra i partecipanti aleggiava un’adrenalina massima causata dalla fiammante ABARTH, partecipanti che hanno poi potuto beneficiare a fine gara di un massaggio con trattamento cranio-sacrale da parte del noto specialista Antonio Villa, che ringrazio ancora. Aperitivo e gustosa grigliata hanno permesso di riprendere le forze ed hanno suggellato l’evento.

L’unico punto negativo? Il mio risultato. Per fortuna – dico sorridendo -non devo guadagnarmi la famosa pagnotta con i risultati golfistici.