Antonio Fallico: “Il nuovo scenario internazionale fa ben sperare”. Chiara allusione alla vittoria di Trump

17 novembre 2016 – Importante convegno a Villa Castagnola. Primo seminario svizzero-russo

* * *

Il Caffè di ieri – in un articolo molto interessante e impegnato – si occupa di parecchie persone importanti, come Tettamanti, Foa, Gobbi (eccetera). Viene anche citato il professor Antonio Fallico, presidente di Banca Intesa Russia e dell’associazione “Conoscere Eurasia”. Qui lo potete trovare.

Tema dell’articolo è un “filo nero” passante per il Ticino, sulla realtà del quale non siamo disposti a giurare. Comunque godibile. Il pubblico ama rincorrere questi misteri, sognando potenze occulte. 

In onore del Caffè abbiamo ripescato nei nostri profondi archivi, e ripristinato, questo articolo d’epoca, interessante soprattutto per le fotografie di Ticinolive. Vi si riconoscono alcune persone ben note, non c’è bisogno che io aiuti il lettore.

0000-cast-nat-5“Oggi, dopo le elezioni Usa, pare siano arrivati i tempi per superare la scissione tra business e politica. I tempi ci indicano che è arrivato il momento di superare le sanzioni”. Lo ha detto oggi al primo seminario economico svizzero-russo in corso a Lugano, il ministro-consigliere dell’Ambasciata della Federazione Russa a Berna, Sergey Kudryavtsev. “La Svizzera non ha aderito alle sanzioni – ha proseguito – e ha applicato solo norme specifiche per evitare aggiramenti attraverso il proprio territorio, dando prova di un approccio pragmatico e saggio. Oggi nonostante le sanzioni la Russia è più che salda e si è ben adattata alle restrizioni. Ed è disposta a lavorare con chiunque la rispetti”, ha concluso Kudryavtsev.

Per il presidente di Banca Intesa Russia e dell’Associazione Conoscere Eurasia, Antonio Fallico: “Le tensioni geopolitiche persistono nel mondo ma i possibili cambiamenti delle priorità politiche degli Stati Uniti potrebbero contribuire ad una normalizzazione dei rapporti economici tra l’Occidente e la Russia, favorendo un migliore clima per gli investimenti. Incoraggianti sono, inoltre, i risultati elettorali recenti in Bulgaria e in Moldavia. La Svizzera – ha concluso Fallico – ha tutte le possibilità per approfittare di questo possibile nuovo scenario internazionale”.

Il primo seminario svizzero-russo è organizzato da Associazione Conoscere Eurasia, Roscongress e Forum economico internazionale di San Pietroburgo, in collaborazione con Intesa Sanpaolo Private Bank Suisse, Banca Intesa Russia, Lugano Commodity Trading Association.

0000-cast-fallico-3
0000-cast-6

0000-cast-foa

0000-cast-7
0000-cast-arminio
0000-cast-maria-e-julia0000-cast-mascetti
0000-cast-ritrattoI
000-cast-arminio-x