Nell’anno di Leonardo – L’Uomo vitruviano e il castello di Locarno nel coltellino svizzero creato da Doncho Donchev

E Oksana Mazourik presenta un “video di istruzioni per l’oratore multimediale postmoderno”

La San Martino ha appena aperto le porte dell`inverno, ma il Cinquecentenario Leonardiano e` ben lungi dalla fine.

Mentre a Parigi il Louvre, sotto la cura di Delieuvin, inaugura la maggior mostra della storia dedicata a Leonardo con tutte le entrate (1`400`000) fino a primavera gia` esaurite -insomma: se non avete gia` comprato il biglietto non entrerete mai-,
Oksana Mazourik da New York e Doncho Donchev da Bucarest ci mandano i loro schemi conclusivi: il video di istruzioni per l`oratore multimediale postmoderno e il coltellino militare svizzero raffigurante il Castello Visconteo di Locarno e l`Uomo vitruviano dell`illustre maestro toscano.

L`inventrice Oksana Mas tiene in mano il libro “Leonardo a Locarno” del prof. Marino Vigano` con alle spalle il ritratto gigante di Leonardo sessantenne (Leonardo e` un mito assodato quindi se e` lui o meno non importa) realizzato da Doncho Donchev il 2 maggio 2019 a Locarno e l`ombra del capolavoro “Drive 13” di Oksana Mas, anche lei invitata a Dubai EXPO 2020 e che esporra` in Ticino in settembre.

Oksana Mazourik sta producendo il film “Once Upon a Time in Switzerland” comprendente due capitoli del regista Peter Greenaway  dedicati al Castello di Locarno e al Rivellino (“Veni Vidi DaVinci”) con fondi italiani (insubri) e speriamo un contributo ticinese in quello che alla serata di sabato scorso alla mirabile conferenza “Leonardo e il Ticino” del prof. Marino Vigano` all`Elisarion di Minusio e` stata definita una “dimenticanza” da parte della Cosa Pubblica. Il filmato e` stato richiesto dal Padiglione WEM (World EXPO Museum) di Shanghai per l`Esposizione Universale che avviera` ad ottobre.

A Dubai, Oksana condurra` una trasmissione live con stand particolare all`interno del Media Center.

Doncho Donchev ha aderito all`invito del Rivellino LDV per la realizzazione di un secondo coltellino militare svizzero. Dopo il coltellino del Corpo degli Alpini dell`artista EXPO Ottavio Mangiarini (andato letteralmente a ruba), ecco il coltellino militare locarnese con l`effigie del Castello Visconteo e la parte superiore del corpo vitruviano, opera di pari pregio alla Gioconda, probabile autoritratto di Leonardo e, perche` no?, reinvenzione dell`irrefrenabile entusiasta Vincenzo Bagnato.

Maestro Doncho sara` in Ticino dal 18 al 23 dicembre per presentare il progetto ed eseguire ritratti su commissione (lista aperta).

La distribuzione del coltellino, stavolta in un solo modello, partira` dall`EXPO di Dubai ad ottobre 2020, ma alfine di soddisfare l`affiatato collezionismo ticinese, verra` istituita una lista di comanda online.

Last but not least, la rivista ufficiale del Padiglione Lituania all`EXPO (in lituano, inglese, cinese, russo e arabo) dedichera` la copertina di dicembre 2019 a Leonardo con foto del fotografo ticinese David Cuciz.

Leonardo Forever!