Le analisi di bandiera di Nenad il politologo

da Opinione Liberale, per gentile concessione

* * *

Questo breve articolo aveva attirato già giovedì la nostra attenzione, ma abbiamo deciso di riproporlo solo dopo l’elezione.

* * *

Il politologo Nenad Stojanovic ha affidato di recente a Facebook una sua tendenziosa riflessione sulla congiunzione tra PLR e PPD per le Federali, asserendo che al Comitato cantonale di Bellinzona, citiamo: “Il PLR ‘sostiene Merlini’ ma da nessuna parte si legge che sostiene anche Lombardi”.

La consueta lettura “di bandiera” della realtà da parte di Stojanovic – nuovamente accecato da una sua visione della società offuscata dagli occhiali rossi della sinistra che da sempre porta sul naso – dimostra una volta di più la sua curiosa propensione allo sparare sentenze senza essersi informato. Stojanovic, infatti, non si è neppure degnato di leggere con un minimo di attenzione quanto comunicato dal PLR prima di esprimersi. Bastano due clic sui siti del PLR (plrt.ch o facciamolo.ch a scanso di equivoci) per accedere alla nota stampa del partito nella parte in cui il presidente Bixio Caprara afferma: “Credo altrettanto fermamente che con Merlini assieme a Filippo Lombardi il Ticino possa avere le carte in regola per essere ascoltato, capito e quindi sostenuto nelle sue specificità e nelle proprie richieste”.

Ulteriori commenti sarebbero di per sé superflui. Se non fosse che la “perla” social di Stojanovic segue di pochi giorni un suo autentico “endorsement” politico “urbi et orbi” mascherato di scientificità in favore (guarda un po’?!) di Marina Carobbio per sostenere la quale ha “invocato” il voto unico da parte della coalizione di sinistra al ballottaggio del
17 novembre. Intendiamoci, nulla impedisce a Stojanovic di esprimere opinioni e preferenze, ci mancherebbe! Abbia però almeno la decenza di firmarsi, “attivista di sinistra”.

OPINIONE LIBERALE