“Nessuna procedura penale o amministrativa è aperta a carico dell’Ars Medica”

La Clinica dichiara

In relazione alla nota vicenda delle presunte “operazioni fasulle” effettuate da un neurochirurgo attivo presso la Clinica Ars Medica, circostanza ancora oggetto di indagine, la Struttura sanitaria e il gruppo Swiss Medical Network (cui appartiene), tengono a precisare che a carico della Clinica non è pendente alcun procedimento penale né amministrativo.

Le autorità competenti, Ministero pubblico e Medico cantonale, seguono il “caso” da ormai oltre 10 mesi e nessun procedimento è stato aperto nei confronti della Clinica e del suo personale. La Clinica durante tutto questo periodo ha sempre tenuto un atteggiamento collaborativo e trasparente, volto all’accertamento dei fatti.

La Clinica Ars Medica e tutti i suoi collaboratori, fortemente provati da questa situazione, causa di un’ingiustificata sfiducia nei confronti di una struttura per altro riconosciuta dalla stessa popolazione ticinese come polo di competenza nella cura dell’apparato locomotore, auspicano la conclusione più celere possibile delle procedure pendenti.

Per eventuali chiarimenti legali può essere contattato l’avv. Edy Salmina, Lugano, legale della Clinica. Indirizzo: edy.salmina@studiosalmina.ch

Direzione dell’ARS MEDICA