Fumata nera a Madrid. Sono triste – A Greta Gysin il Pensiero del giorno

C’è tempo

Fumata nera a Madrid: non c’è accordo sulla riduzione delle emissioni di gas serra, tutto rinviato al 2020. Ma state pure tutti tranquilli: c’è tempo. Non siamo 40 anni in ritardo, non c’è urgenza alcuna. Non siamo vicini al punto di non ritorno. Le emissioni dobbiamo azzerarle entro il 2050, mica entro domani. Possiamo continuare a discutere invece che agire, con calma, magari sorseggiando un buon tè.

Siamo in piena crisi climatica, e noi andiamo avanti come se niente fosse. Mica ci lasciamo rovinare la vita, noi!

Non so voi, io sono incredula. Triste. Incazzata. È davvero ora di cambiare, prima che sia troppo tardi.

Greta Gysin, consigliera nazionale

* * *

La Terra ha 4,543 miliardi di anni, ma non possiamo perdere nemmeno 10 minuti, che diamine.

Questa frenesia contagiosa è l’arma letale dei Verdi. Forse sarebbe meglio dire: l’arma elettorale dei verdi. Per ora sono vincenti (anche se l’Assemblea federale, ottusa e insensibile, ha negato il seggio a Regula Rytz).

L’importante è credere alla fine del mondo.