“Zitti tutti, ha parlato Caterina di Russia” – Lorenzo Quadri al contrattacco – Pensiero del giorno

Immagine Wiki commons. Ivan Argunov, 1762 // Il 1762 è l’anno in cui il suo consorte, lo zar Pietro III, fu deposto e assassinato. Caterina fu accusata di aver ordinato il delitto o, quantomeno, di avere acconsentito ad esso. Caterina assunse il potere e regnò quale imperatrice per molti anni. Non era russa, ma una principessa tedesca.

L’attacco portato da Karin Valenzano Rossi al sindaco e alla Lega non poteva rimanere senza conseguenze. Ma sono normali schermaglie politiche, la campagna elettorale vive di queste cose!

Il punto fondamentale non è Karin (che potrà essere eletta o non eletta; è comunque una candidata di punta) ma il risultato del partito. Ci è stato fatto notare (non ieri, in ottobre) che le percentuali del Nazionale (a Lugano)  comporterebbero la perdita di un seggio per il PLR. Ciò può essere verificato da qualsiasi allievo di scuola media, di livello A o B in matematica.

Tale costatazione, inquietante per gli uni e rallegrante per altri, deve però essere relativizzata.

1) Le due elezioni sono di natura molto diversa tra loro.

2) La Congiunzione del Primo agosto è stata ampiamente rifiutata dal popolo liberale.

3) L’UDC luganese ha fatto un risultato “galattico” (“effetto Chiesa”): 14,17%. Per confronto: nel Consiglio comunale di Lugano (2016)  l’UDC ha ottenuto il 5% dei seggi.

Sul piatto opposto della bilancia bisogna però collocare la rinuncia del Vicesindaco, che ha suscitato i rimproveri di Pontiggia ma ben difficilmente può essere stata un capriccio. Quanto peserà sulla sorte del PLR ? Il 5 aprile 2020 lo sapremo.

* * *

LORENZO QUADRI  Sarebbe interessante capire in base a quali meriti e risultati questa Grande Statista del Buongoverno (?) si ritiene nella posizione di distribuire patenti di incapacità agli altri: la sua sconfessione in sede giudiziaria sul preventivo? Il caos PLR sull’aeroporto? Il deludente risultato personale alle elezioni federali di ottobre? Lo sfascio della sezione di Lugano dell’ex partitone?

Si ricorda inoltre alla “Caterina di Russia” de noartri che nel deplorevole esecutivo di Lugano il PLR è ben rappresentato: ha due municipali e il vicesindacato.

Quanto alle storielle su chi lavora e chi cerca le luci della ribalta: siamo al livello del bue che dice cornuto all’asino.

Ma forse la capogruppo liblab è nervosetta a causa della candidatura al municipio del buon Fabio Schnellmann… vuoi vedere che anche questa volta, per la grande statista del fu partitone, niente cadrega municipale?