Tassa di collegamento. “Il contesto è profondamente cambiato” – Una lode ad Alessandra Gianella – Pensiero del giorno

Ritengo che sia giusto sospendere la tassa di collegamento e rinunciare definitivamente alla riscossione retroattiva. Dopo una lunga attesa di tre anni e mezzo la decisione del TF è arrivata in un momento molto difficile per il Ticino dove la crisi sanitaria causata dal coronavirus si sta trasformando anche in crisi economica. Ad oggi non sono ancora note le motivazioni di questa decisione, sarà quindi necessario leggere la sentenza. In ogni caso, visto il momento difficile e delicato per tutti dove il contesto è profondamente cambiato rispetto a quando la tassa è stata approvata, servirà un’attualizzazione della proposta a seguito dei cambiamenti importanti che toccano e toccheranno tutta la società. (…)

Alessandra Gianella, capogruppo PLR in Gran Consiglio

(risposta a una domanda del Mattino della domenica, oggi)

* * *

Ecco, le cose cambiano, ed è comprensibile e giusto che Alessandra e il suo partito abbiano cambiato idea. Non le rovineremo certo la domenica con inopportune rievocazioni.

Come tutti sanno (noi l’abbiamo imparato a scuola) la Giustizia è indipendente dalla Politica. Ma nel caso specifico l’incredibile lentezza di Mon Repos (un nome, un programma!) ha reso un grosso servizio, poiché ha dato tempo alle cose di assestarsi. Facciamo un complimento all’avvocato Padlina, anche se ha perso!

Poi ci sono i casi della vita e del pianeta. Alzi la mano (senza barare) chi aveva previsto il Coronavirus.