Assalto pasquale alla Sonnenstube – Una lettera da Brione – “Delle 7 residenze secondarie (intorno a casa mia) 5 sono occupate”

Abbiamo ricevuto, e pubblichiamo come documento, questa lettera. Il nome dell’estensore è noto alla redazione.

Gli elementi in gioco sono chiari: il flagello del Coronavirus, l’assenza di una base legale, l’esortazione delle autorità, il “Drang nach Süden”, l’amata Sonnenstube… Il lettore si faccia la sua opinione.

Al messaggio è allegato un gran numero di foto di targhe confederate, che ci guardiamo bene dal pubblicare. 

* * *

Sonnenstube – Il Verbano con il fiume Ticino e le bolle di Magadino – Foto Pixabay

Stimati giornalisti, in questo periodo ho notato diverse automobili senza targhe oppure ben coperte con teloni. Sul territorio del comune di Brione sopra Minusio Autosilo incluso. Le restanti automobili sono in maggioranza targate Zurigo. Inoltre vi poso dire che delle 7 residenze secondarie 5 sono occupate con in totale 12 persone, queste residenze si trovano in perimetro ristretto di 100 metri in torno a casa mia. Queste residenze secondarie sono state informate dal nostro comune (consegna diretta nella buca lettere) di evitare soggiorni in questo periodo. Insieme allegato anche un formulario per la notifica, vi potete immaginare che solo una piccola minoranza ha avuto il coraggio di notificare l’arrivo con soggiorno. Una coppia vicina a casa mia che di solito lasciano la loro auto sul piazzale davanti a casa, adesso l’hanno parcheggiata nel autosilo e ovviamente hanno tolto le targhe (ZH). Durante il giorno li vedo partire con i loro bastoni nordic walking a fare i loro giretti sul sentiero collina alta, come se niente fosse. Detti vicini li vedo 3 volte all’anno A Pasqua in Luglio e a Natale, il resto dell’anno si vedono solo giardinieri e governante… Proprio non riesco a capire perché non riescono ad attenersi alle disposizioni delle autorità. L’altro vicino ha invitato il resto della sua famiglia, come fa tutti gli anni a Pasqua (come se qui fosse tutto normale…). Adesso se incrociate delle persone per strada non vi dicono più Grüezi ma bensì buongiorno però siete voi che li dovete salutare prima, se no fanno finta di niente.. Altri vicini quando non potevano più fare la spesa qui da noi in Ticino non sono mica tornati a Zurigo, no si sono lamentati con me che la coop e la manor non consegnavano la spesa a Brione… La solidarietà per il secondo cantone di residenza manca a molti confederati, sento altruismo, menefreghismo, certo ci sono tanti che hanno rinunciato a scendere, ed è giusto cosi. Vi allego due cartelle con foto di Brione sopra Minusio e Ascona. Vi chiedo cortesemente di restare anonimo, sono domiciliato in questo comune da tanti anni. Vorrei anche dirvi grazie per il fantastico lavoro che state facendo, mi posso immaginare che in questa crisi son è certo facile e la mole di lavoro deve essere enorme. Io sono fiducioso e sicuro che se tutti ci diamo una mano ne usciremo. In questo senso vi saluto e vi auguro di restare sani specialmente se non siete più giovanissimi come lo sono io. Un cordiale saluto a tutti.

PS: per tutelare la mia persona vi chiedo di rispettare il mio desiderio di rimanere anonimo GRAZIE di cuore.