Vittima illustre della Pandemia: la celebre Art Basel si arrende al virus

Dopo approfondita analisi della situazione globale Art Basel ha deciso che l’esposizione basilese del 2020 non avrà luogo. L’evento doveva tenersi dal 17 al 20 settembre, mentre era originariamente programmato in giugno.

Wiki commons (Joyce at SPTI Gallery) – https://creativecommons.org/licenses/by/3.0/deed.en

La decisione è stata presa dopo consultazione con numerosi galleristi, collezionisti, partner ed esperti esterni. Le considerazioni fondamentali hanno riguardato i rischi sanitari collegati alla pandemia, ma anche i rischi finanziari per gli espositori e i partner, gli impedimenti ai viaggi internazionali e, non da ultimo, il fatto che le regole applicabili alle manifestazioni su larga scala non sono state ancora definitivamente fissate dal Consiglio federale.

Ha dichiarato Marc Spiegler, direttore globale di Art Basel: “siamo perfettamente consapevoli che le nostre gallerie stanno affrontando sfide senza precedenti e gravi difficoltà economiche. Noi speravamo ardentemente di poter favorire il recupero del mercato dell’arte con l’esposizione di Settembre. Purtroppo le incertezze si sono rivelate insuperabili e siamo costretti a rinunciare”.