Terremoto al Ministero pubblico: 5 procuratori potrebbero non essere rieletti

Stando a quanto riporta la Regione, il consiglio della Magistratura ha preavvisato negativamente la rielezione di cinque procuratori, Zaccaria Akbas, Marisa Alfier, Anna Fumagalli, Francesca Lanz e Margherita Lanzillo. Tutti e cinque avevano partecipato alle audizioni dei procuratori pubblici che si candidavano ad un nuovo mandato decennale. I concorsi erano usciti a metà maggio e tutti e 21 i procuratori uscenti si sono ricandidati. Di questi ben 5 sono stati “bocciati”.

Per ora non sono noti i motivi che hanno spinto il Consiglio della Magistratura a prendere questa decisione. Gli step successivi ora prevedono il coinvolgimento della Commissione giustizia e diritti del Gran Consiglio.

Interpellato dal Corriere del Ticino, il presidente della Commissione giustizia e diritti Luca Pagani, ha commentato: “ Quando riceveremo il rapporto del consiglio della Magistratura vedremo come procedere”. Ma sottolinea anche che non è usuale “che dei procuratori pubblici in carica ricevano un preavviso negativo”.

Una maggior chiarezza sulla vicenda è richiesta anche dall’Ordine degli Avvocati del cantone: “ Il consiglio dell’ordine intende vederci chiaro e capire cosa è successo e per quale ragione si arriva con questa tempistica particolare ad avere preavvisi di questa natura; ci rivolgeremo alla commissione parlamentare e chiederemo di poter essere sentiti” ha dichiarato il presidente dell’ordine Gianluca Padlina. Non ha inoltre escluso la possibilità che l’Ordine chieda la riapertura del concorso anche se si tratta di una richiesta prematura per adesso.

A breve il rapporto dei Magistrati arriverà alla commissione parlamentare e allora si saprà qualche dettaglio in più sul terremoto che ha travolto il Ministero pubblico ticinese.