Il cane Sturn ha subìto l’eutanasia – Scatta la petizione, Sabrina Aldi e Tamara Merlo hanno raccolto molte firme

Consegnate oggi a Lugano oltre trentamila firme a sostegno della petizione “Vietare l’eutanasia di animali da compagnia sani”.

Nella foto (da sinistra): il Segretario generale del Gran Consiglio Tiziano Veronelli, Nadia Parise, il presidente del Gran Consiglio Daniele Caverzasio, Stephanie Castiglioni Scatizza, Nash Pettinaroli, Tamara Merlo, Davide Acito e Sabrina Aldi.

(com)  In meno di due mesi la petizione (nata a seguito della triste vicenda del cane Sturn) è stata firmata online da oltre 29’000 persone, sulla piattaforma change.org.

Nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria per il coronavirus, sono state inoltre raccolte ben 1’133 firme su carta, grazie a numerose persone molto motivate. Le 30’400 firme in totale sono state consegnate oggi direttamente nelle mani del Presidente del Gran Consiglio, Daniele Caverzasio, che lo scorso 5 settembre aveva partecipato a titolo personale alla passeggiata “Per Sturn” al Parco Ciani.

I promotori della petizione attendono ora con fiducia la risposta del Parlamento ticinese alle migliaia di concittadine e concittadini che si sono mobilitati per far giungere il loro sostegno alla richiesta di vietare l’eutanasia di animali da compagnia sani.

L’auspicio è che il Gran Consiglio ticinese accolga l’iniziativa cantonale di Sabrina Aldi e Tamara Merlo, cui la petizione dà il suo sostegno, e che la richiesta di modifica della Legge federale sulla protezione degli animali prosegua in direzione di Berna e delle Camere federali.