“La protezione della vita è assoluta?” – Un pensiero di Wolfgang Schäuble

Foto Wiki commons (EUI) – https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/deed.en

Ha detto il presidente del Bundestag Wolfgang Schäuble, un disabile che vive in sedia a rotelle, il 26 aprile 2020: «Ma quando sento che tutto deve indietreggiare di fronte alla protezione della vita devo dire che questo, in tale assolutezza, non è giusto… se c’è nella nostra costituzione un valore assoluto, questo è la dignità. La dignità umana è intoccabile, ma non esclude che dobbiamo morire».

Citato dalla professoressa Francesca Rigotti (CdT odierno)

* * *

La conservazione della vita umana è preminente su qualsiasi altra cosa, un dogma supremo e assoluto. Per moltissime persone un’affermazione del genere non è degna neppure di una riflessione, men che meno di una discussione. 

Nel capitolo XXV don Abbondio dice al Cardinale: “ma quando si tratta della vita…”

Schäuble incrina il nostro “pensiero automatico” e ci esorta a dubitare.