“La società è guidata da menti vecchie” – Pensiero del giorno, di Roberto Ostinelli

Il dottor Roberto Ostinelli negli aspri tempi del Covid sta acquisendo progressivamente una certa notorietà, principalmente a causa di una polemica nata da un articolo a lui ostile pubblicato da Ticinonews.

Il suo pensiero si oppone nettamente alla dottrina maggioritaria, chiamiamola pure “di Stato”, sul virus, e in particolare egli critica la gestione della pandemia ad opera dell’autorità. Ovviamente, le sue prese di posizione fuori dagli schemi gli hanno procurato l’attenzione e la simpatia di un certo numero di persone, ma non hanno mancato di destare apprensione negli ambienti ufficiali.

La pandemia imperversa e diffonde chiusura e infelicità. A noi sembra opportuno che riguardo ad essa non regni un Pensiero Unico.

* * *

La società è guidata da menti vecchie, affascinate dal potere e dalla scalata gerarchica. Menti razionali, magari alcune anche brillanti e con intento di un bene sociale comune, ma viene inesorabilmente inghiottito da opportunismo, ambizione, per crollare nella rassegnazione, di non riuscire a stare più a galla.

Questo è il politico.
Che oggi si affida al medico per il Covid19, anche lui inglobato in una società medico scientifica simile.

Il materialismo e determinismo della realtà scientifica “dimostrabile” e riproducibile è legato al pensiero ottocentesco legato ai paradigmi di Newton, che sono sempre validi ma solo per la realtà della materia, e quindi della chimica, e quindi della medicina.

Ma oggi siamo immersi in una nuova conoscenza legata a fisica della relazione, dell’informazione, alla soggettiva percezione, e allo sdoppiamento della verità che è soggettivamente modificabile grazie a intento e percezione.

Esistono tante verità, e la loro somma rappresenta il reale.
A ognuno scegliere la propria!
Questo è un diritto umano!

Ed è proprio la necessità di questa società mediatica di aver bisogno di fact checking, di esercitare censura di pensiero e parola, che mettono in evidenza le forzature del passato e di un pensiero unico totalitario … frutto di potere e plagio … che esiste da migliaia di anni.

dottor Roberto Ostinelli