Il bleniese Gianni Guidicelli, presidente PPD del Parlamento ticinese, interviene in un’intervista sul Corriere del Ticino con un appello deciso all’indirizzo della Lega dei ticinesi: “I ticinesi si aspettano da chi ha la maggioranza relativa che metta in atto le proposte formulate in campagna elettorale.”

Poi però aggiunge: “Sappiamo però come proble­mi complessi difficilmente si possono ri­solvere con ricette semplici.”
Al giornalista del CdT che gli chiede un parere sulle accuse mosse al PPD di avvicinarsi sempre più alla Lega, Guidicelli replica che “Le alleanze, come spesso è stato ripetuto an­che dal nostro presidente Jelmini, si fan­no sui temi concreti. Io stesso ho cercato e ottenuto spesso il sostegno dei parla­mentari della Lega su temi legati alla so­cialità.”
Riguardo a un cambiamento della politica nella nuova legislatura, Guidicelli ritiene sia ancora presto per poterlo dire: “Stia­mo assistendo ad una sorta di assesta­mento tra le forze politiche e non si è ancora ritrovato un nuovo equilibrio, anche perché le scorie derivanti dalle recenti elezioni cantonali non sono ancora sta­te smaltite.”