Il Fondo di stabilità finanziaria per la Zona euro si prepara a lanciare un’emissione obbligatoria di tre miliardi di euro su tre anni per aiutare l’Irlanda e il Portogallo. Per eseguire l’operazione sono stati designati il Credit Suisse, la Deutsche Bank e la Société générale. Si tratta della prima emissione obbligatoria su tre anni del Fondo. L’emissione è prevista nel breve termine, in funzione delle condizioni del mercato.

Il Fondo è stato creato nel 2010 dall’Unione europea per aiutare i paesi della Zona euro che si trovano in difficoltà finanziarie. Ad oggi ha emesso titoli a corto termine e obbligazioni a cinque e dieci anni.
Provvisto di una nota AAA – rating approvato dalle tre famigerate agenzie statunitensi – il Fondo beneficia di impegni di garanzia dagli Stati della Zona euro pari a 780 miliardi di euro, che gli assicurano una capacità di effettuare prestiti pari a 440 miliardi.

Strumento finanziario messo in opera a titolo temporaneo, il Fondo verrà rimpiazzato il prossimo mese di giugno dal Meccanismo europeo di stabilità finanziaria.