Un cittadino germanico si è fatto passare per un omosessuale siriano allo scopo di ottenere l’asilo politico in Svizzera.

Il Ministero pubblico del canton Argovia, dove l’uomo ha depositato la sua richiesta, lo ha denunciato e il falso siriano dovrà ora rispondere dei suoi atti di fronte alla giustizia elvetica.
L’uomo aveva motivato la sua domanda d’asilo asserendo che proveniva dalla Siria, paese nel quale era perseguitato a causa della sua omosessualità.
L’Ufficio federale delle migrazioni ha respinto la domanda e ha chiesto alle autorità argoviesi di procedere all’espulsione.
Siccome soggiornava illegalmente in Svizzera, il falso richiedente è stato posto in detenzione provvisoria.
Le autorità del canton Argovia hanno trasmesso le sue impronte digitali all’Interpol, nella speranza di scoprire la sua vera identità. Sinora è stata appurata unicamente la nazionalità germanica.

(Ticinolive/Le Nouvelliste.ch)