Il 25 aprile anche la Svizzera aderirà alla giornata mondiale contro il rumore.

Gli enti promotori sono l’associazione dei servizi cantonali per la protezione contro i rumori (Cercle Bruit), la Società svizzera di acustica, la Lega svizzera contro il rumore e l’associazione Medici per l’Ambiente. La Giornata contro il rumore è sostenuta dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) e dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

In Svizzera 1,3 milioni di persone risultano disturbate dai rumori eccessivi prodotti dal traffico. Una situazione che sulla salute delle persone ha conseguenze da non sottovalutare. Troppo rumore può nuocere a livello fisiologico, psicologico e sociale.
L’Ufficio federale dell’ambiente ha rilevato l’importanza di misure atte a limitare il rumore, in particolare quello legato al traffico stradale.
Fra le soluzioni individuate figurano una migliore gestione del traffico, l’acquisto di auto, pneumatici e rivestimenti stradali silenziosi.
Al contempo vanno create zone di calma, luoghi di svago e relax anche nelle zone urbane.