Uno studente svizzero di 19 anni che da mesi era dato per scomparso dal suo domicilio di Bienne, è riapparso in Kenya, a Nairobi, arrestato una settimana fa dai locali servizi anti-terrorismo.

La notizia viene riportata dall’edizione online del Blick, che indica il nome del giovane come Majd N., di religione islamica e giunto in Svizzera dalla Cisgiordania quando era bambino.
Il motivo ufficiale del suo arresto è il visto di soggiorno, scaduto a fine aprile, ma in realtà le autorità del Kenya lo avrebbero fermato perchè sospettano volesse passare in Somalia e unirsi alle milizie dei guerriglieri islamici al-Shabaab.
Ritengono inoltre che Majd N. sia in contatto con il presunto islamista tedesco, al momento latitante, Andreas Martin Müller, alias Ahmed Khaled Müller.
Intervistati dal Blick, i suoi genitori hanno detto di non conoscere le circostanze dell’arresto del figlio, ma si dicono sicuri della sua innocenza.