comunicato stampa

Idea-lista, che aveva partecipato alle elezioni cantonali dell’anno scorso, conferma di continuare la sua attività politica nel pieno rispetto dei principi inizialmente adottati.

In merito ai tre temi in votazione il prossimo 17 giugno gli idea-listi sono contrari al progetto di legge denominato “Managed Care” in quanto ritenuto un pericolo per la libertà di scelta del medico e perché darebbe ancora più poteri alle già potenti Casse Malati.
Da bocciare anche l’iniziativa per l’accesso alla proprietà grazie ai risparmi per l’alloggio, perché ritenuta iniqua, a solo beneficio di chi è già finanziariamente favorito. Con i tempi che corrono sarebbe molto meglio propendere per una politica dell’alloggio popolare con recupero delle abitazioni abbandonate o non occupate.
Viene invece condivisa e quindi da accettare l’iniziativa popolare “Accordi internazionali – decida il popolo” in quanto conforme al principio della democrazia partecipativa su cui si basa idea-lista.
La saggezza del popolo è da mettere davanti agli interessi dei partiti e dei gruppi economici.
D’altra parte, al momento della stesura della legge di applicazione, Consiglio e Camere federali adotteranno sicuramente una interpretazione restrittiva dei “settori importanti”, evitando un aumento eccessivo del numero di votazioni, paventato come un pericolo da parte degli oppositori.
Basta vedere quello che sta succedendo con il concetto di “residenze secondarie”, dopo la recente accettazione dell’iniziativa Weber.

Idea-lista si compiace e si congratula con il movimento “5 Stelle” che in Italia sta dando una reale mossa ai partiti politici che hanno gestito in modo fallimentare la “cosa pubblica” del paese a noi più vicino.