Alla notizia giunta martedì mattina secondo cui i leader greci starebbero pensando di rinegoziare i termini del piano di salvataggio europeo, il mercato azionario europeo è andato in subbuglio ed ha azzerato i guadagni realizzati nelle prime ore di contrattazioni.

Secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg, il responsabile dei socialisti greci, Evangelos Venizelos, ha dichiarato che il nuovo governo di Atene cercherà il modo di rivedere alcuni termini del bailout. Un nuovo governo della cui formazione si sta occupando il leader del partito conservatore Nuova Democrazia, Antonis Samaras.

Il suo partito è giunto primo alle elezioni legislative di domenica, sorpassando di qualche punto percentuale Syriza, il partito di estrema sinistra anti-europeo. Non ha però ottenuto la maggioranza assoluta e dunque Samaras è al lavoro per formare un governo di coalizione.
“Cercherò di formare un nuovo governo con i partiti che credono nell’orientamento europeo del paese e nell’euro – ha detto Samaras, precisando che intende formare il nuovo governo al più presto.