Il primo ministro italiano Mario Monti è stato membro del Senior European Advisory Council dell’agenzia di rating Moody’s, la stessa che a metà luglio aveva declassato la nota del debito italiano e di una decina di banche della Penisola.

“Anche Monti è (stato) tra coloro che contribuiscono a dare giudizi sulle aziende e sugli stati europei che poi l’agenzia di rating diffonde, causando a volte sfracelli? – si chiede il sito web Il Navigatore Curioso.myblog.it.

La risposta arriva dalla presidenza italiana del Consiglio dei Ministri, che il 5 giugno emetteva il seguente comunicato stampa:

Monti Senior European Advisory Council di Moody’s: precisazione.
In riferimento ad indiscrezioni di stampa si conferma che il Prof. Mario Monti – come a suo tempo venne pubblicamente comunicato – è stato membro del Senior European Advisory Council di Moody’s dal luglio 2005 al gennaio 2009, periodo in cui ricopriva l’incarico di Presidente dell’Università Bocconi.
Tale Advisory Board comportava la partecipazione a due-tre riunioni all’anno che avevano per oggetto scambi di vedute sull’integrazione europea e sulla politica economica dell’Unione europea e non la valutazione, neppure in via indiretta, di Stati o imprese sotto il profilo del rating.