Il segreto bancario si applica anche a chi non possiede soldi nelle banche svizzere. L’Associazione svizzera dei banchieri rifiuta di consegnare ai politici greci documenti che confermano che non possiedono conti bancari in Svizzera.

Oltre 300 parlamentari greci e i loro famigliari avevano fatto richiesta di una simile attestazione alle banche svizzere lo scorso aprile, per reagire alle accuse di aver trasferito fondi milionari nei paradisi fiscali, mentre in Grecia la popolazione viene sottoposta a severe misure di austerità.

In una lettera trasmessa al Parlamento greco, l’Associazione svizzera dei banchieri scrive come ritenga di non poter dare seguito a una simile richiesta, il cui contenuto è inoltre molto vago.
Precisa che “le banche svizzere non hanno l’obbligo di presentare la conferma che una determinata persona non ha alcun conto presso l’istituto in questione” e che “diverse banche hanno stabilito un regolamento che categoricamente vieta la presentazione di simili conferme.”