Da inizio settimana, il candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti, Mitt Romney è in una posizione difficile. Su Internet è stato pubblicato un video che lo ritrae mentre dichiara che non potrà mai convincere a votare per lui quel 47% della popolazione statunitense – percentuale composta da elettori democratici – che vive a carico dell’assistenza pubblica, che non paga le imposte e che non prende in mano la propria vita.

Mitt Romney è criticato a torto per aver dichiarato che il 47% degli americani vive grazie all’assistenza sociale e non paga l’imposta sul reddito, scrive il quotidiano danese Jyllands-Posten : “Va constatato che Mitt Romney conosce i fatti. Se preso alla lettera, il suo messaggio dice che lo Stato Provvidenza ha raggiunto una tale portata che diventa difficile operare le riforme indispensabili per una stabilità economica a lungo termine.
E anche se Romney ammette che avrebbe potuto esprimersi in maniera più elegante, assume pienamente la responsabilità delle sue dichiarazioni.
Naturalmente. Perchè negare i fatti ?
… Come possono gli Stati Uniti raggiungere il consolidamento delle finanze pubbliche se al contempo una parte importante della popolazione dipende dall’aiuto sociale? E’ una questione che merita di essere esaminata.”