Il senatore UDC Thomas Minder vuole espellere i lobbysti dai corridoi di Palazzo federale, dove questi, forti della loro carta d’accesso, se la giocano da padroni, soprattutto nella Sala dei passi perduti, l’anticamera del Consiglio Nazionale.

Esasperato dalla loro presenza, Minder ha difeso di fronte ai colleghi la sua iniziativa parlamentare :

1. i lobbysti non riceveranno più alcuna carta di accesso permanente

2. ogni deputato potrà far convalidare una carta d’accesso alle zone riservate del Palazzo federale a un unico collaboratore personale e a un solo membro della sua cerchia famigliare

3. i servizi del Parlamento verificheranno le indicazioni relative ai detentori di carte d’accesso

4. i servizi del Parlamento prenderanno misure in caso di infrazione alle disposizioni di cui sopra