Il barone Filippo Dollfus de Volckersberg, finanziere attivo per lunghi anni sulla piazza di Lugano, è stato arrestato a Milano. Le accuse contro di lui sono di “riciclaggio transnazionale”, in collaborazione con Gabriele Bravi, commercialista milanese.

Sino al marzo 2013 Dollfus è stato membro del consiglio di amministrazione di un’importante banca luganese e la sua famiglia è azionista di minoranza della stessa banca.