In onore di Nicola Sturgeon, “dama rossa” e leader degli independentisti scozzesi, “ricicliamo” questo nostro articolo storico di qualche tempo fa.

 Sturgeon 400

Sei furono i re di Scozia di nome Giacomo (James). Come morirono?

Giacomo I fu assassinato nel 1437 nel monastero domenicano di Perth. La sua regina era Joan Beaufort, abiatica di Giovanni di Gand, duca di Lancaster, figlio di re Edoardo I d’Inghilterra.

Giacomo II morì nel 1460 all’assedio di Roxburgh per l’esplosione di un cannone.

Giacomo III cadde in battaglia, a Sauchieburn, nel 1488.

Giacomo IV cadde in battaglia a Flodden Field, terribile sconfitta per gli scozzesi, nel 1513.

Giacomo V si lasciò morire nel castello di Falkland, dopo la rovinosa sconfitta di Solway Moss, nell’anno 1542. La sua figlioletta infante non aveva che sei giorni di vita.

Era Mary Stuart (Maria Stuarda), che fu per breve tempo regina di Francia, moglie del piccolo e fragile re Francesco II. Poi moglie del cugino Darnley, di discendenza regale, che fece (o lasciò) assassinare. Poi moglie del conte Bothwell, ambizioso, intrigante e infine fuggiasco. Mary cadde nelle mani della sua cugina Elisabetta I, figlia di Anna Bolena, che la tenne prigioniera per 19 anni e poi la consegnò al boia, nel febbraio del 1587. Ciò accadde nel castello di Fotheringay. La regina di Scozia si presentò all’esecutore di giustizia indossando un corpetto rosso, come simbolo del martirio, e disse: “Muoio per la fede cattolica”.

Mary StuartSuo figlio Giacomo VI nel 1603, alla morte di Elisabetta I, vecchia, senza figli e vergine (così si assicura), scese a sud ad occupare l’ambitissimo trono, assumendo il nome di Giacomo I d’Inghilterra. Egli morirà nel suo letto nel 1625. Non così suo figlio, Carlo I, che fu sconfitto, deposto, processato, condannato a morte e giustiziato, agli inizi del 1649. Il re martire fu atteso dal boia sopra una impalcatura eretta all’esterno di Whitehall, lo guardò con viso fermo e gli disse: “Quando allungherò le mie braccia in avanti, allora colpite”. L’ultima parola che il re pronunciò fu “Remember!”

Carlo I morì ad opera di Oliver Cromwell, rivoluzionario e dittatore dell’Inghilterra sino alla sua morte, sopraggiunta nel 1658.