berlusconi-non-è-immortaleSandro Bondi è stato un po’ di tutto: sindaco comunista, uomo di punta di Forza Italia, “cortigiano di Berlusconi”, ministro dei Beni culturali. Ecco due suoi pensieri sul suo Grande Capo (da www.huffingtonpost.it).

“Berlusconi è stato brillante all’opposizione, ma deludente se non fallimentare nell’arte di governare e nel portare a compimento quegli accordi politici che avrebbero cambiato in meglio il nostro paese. Non ha saputo esercitare, quando sarebbe stata opportuna, la sua tendenza al compromesso”.

“Berlusconi potrebbe essere paragonato al Conte Ugolino che nella Divina Commedia divora il cranio [dell’arcivescovo Ruggieri, ndR] E questo riferimento culturale è in fondo lusinghiero, perché lo sguardo di Ugolino verso i figli è di disperazione, mentre quello di Berlusconi è quasi intinto di sadismo. In realtà sono giunto alla conclusione che non vi è alcuna grandezza tragica in lui.”

Inferno_Canto_33_Doré_(dettaglio)