La compagnia internazionale per dire NO alle armi – ICAN – ha ottenuto il premio Nobel per la pace.

“C’è un momento, nel 1945, dove la tragicità del nucleare cambia la storia.” inizia così il video che presenta lo scopo di Ican, una coalizione di 200 paesi impegnati per abolire il nucleare, a cui è stato attribuito il Nobel per la pace, all’indomani. e forse non a caso, della decisione di Trump di revocare l’accordo con l’Iran.

“E’ una soddisfazione immensa, non riesco ancora a crederci” ha commentato Beatrice Fihn, direttrice di Ican, che dedica il premio ai sopravvissuti di Hiroshima.
Ican opera in oltre 100 paesi, riconoscimento internazionale che arriva, forse non a caso, proprio a poche ore dall’accusa di Trump a Teheran di usufruire del nucleare incrementando il terrorismo.

Trump tuttavia ha fatto sapere che non ratificherà sanzioni all’Iran, quanto piuttosto si avvierà – stando a un’indiscrezione del Washington post – alla rottura con l’accordo con Teheran, ratificato anche da Russia, Cina e Regno Unito, per l’accusa da parte degli Stati Uniti all’Iran di fomentare il terrorismo. La questione sarà tuttavia decisa il prossimo 12 ottobre, in seguito al discorso del Presidente.