Fervono i preparativi per il grande evento. L’organizzatrice Rossella Gargano è impegnata fin sopra i capelli… ma ha trovato il tempo di parlare con noi.

Francesco De Maria  Può darci un’idea, qualitativamente e in cifre, dell’evento dello scorso anno? Quest’anno vi supererete?

Rossella Gargano  Speriamo proprio sempre di superarci, semplicemente perché abbiamo il desiderio di condividere i nostri contenuti culturali con il pubblico! L’anno scorso più di 300 presenze; siamo solo alla seconda edizione gestita dalla mia azienda Garbo Management SA e, per esperienza, bisogna lavorare con costanza per ottenere i massimi risultati. Garbo è attiva nel campo da soli 2 anni e già registra ottimi numeri in ogni iniziativa.

Tra gli ospiti annunciati annoverate dei VIP particolarmente famosi?

Ci aspettiamo alcuni personaggi dello spettacolo ma, com’è noto, si fanno desiderare. Sarà dunque una vera sorpresa per voi e per noi, oltre agli artisti già confermati e alla famosa scrittrice Marina di Guardo, sempre più nota nel panorama editoriale: potremo infatti “gustarci” il trailer del suo ultimo accattivante romanzo “Com’è giusto che sia” con qualche sorpresa dal vivo. che già apre le porte a un panorama internazionale.

Madrina della serata sarà Natasha Stefanenko. Ci vuole illustrare la personalità di questa brillante showgirl?

Frizzante, simpatica, vera! Fa la differenza rispetto alle altre showgirl più impostate e sofisticate, tanto che l’ho scelta per condurre l’intero spettacolo con Julie Arlin. Ovviamente si aggiunge il fatto che le sue origini non mentono!

Julie Arlin è una figura molto amata della nostra televisione. Quali compiti le saranno affidati?

Julie avrà un ruolo fondamentale sia come trade-union rispetto all’anno scorso, sia come conduttrice attenta, precisa e brillante. Dunque una persona chiave con uno spettacolo così ricco e ben scandito tra momenti culturali e portate in tavola.

Federico Soldati è mentalista, ‘mago’, presentatore… e parapendista (come ho scoperto io stesso intervistandolo). Quale sarà il suo ruolo nel corso della serata? Come stupirà il pubblico, da mentalista o da prestigiatore?

Lavoro da un po’ con Federico e sono letteralmente affascinata dalle sue performance e dal suo “savoir faire” e, in una parola, dal suo ‘garbo’. Salirà sul palco ed intratterrà il pubblico anche tra i tavoli con le sue intriganti magie.

La cantante lirica di fama internazionale Olga Romanko interpreterà “Kalinka”. Che cos’è Kalinka e quale posto occupa nella storia della musica russa?

Kalinka è sicuramente il brano russo più famoso di tutti i tempi, basta solo farne ascoltare qualche nota, anche solo l’incipit ed è subito Russia!

Non mancherà una sfilata di moda…

La sfilata sarà a cura dell’Atelier Vogue Lugano, esperti nell’arte della sartoria grazie a 40 anni di esperienza (di cui 20 in Ticino) e grazie alle capacità di Nicole Del Fante, stilista di spicco e figura che rappresenta la nuova generazione dell’azienda.

Parliamo del menu, che sarà indubbiamente… all’altezza della situazione. Sarà russo? Sarà in parte russo? Quali saranno le sue prelibatezze?

Vogliamo sempre tenere un’impronta internazionale ma, allo stesso tempo, far assaggiare qualche piatto ispirato alla cucina russa come lo Shuba rivisitato dallo Chef.

L’after-party sarà affidato al famoso Buddha Bar di Monte Carlo. Sarà un momento speciale! Che cosa dobbiamo aspettarci?

Chiaramente avere per la prima volta in Svizzera il Buddha-Bar Monte-carlo, con il dj resident ufficiale Papa DJ, è un’occasione unica per ascoltare musica di alto livello e catapultarsi nell’atmosfera multi-etnica della lounge più esclusiva di Monaco.

Ci parli degli sponsor di questo grande evento.

Ringrazio sempre gli sponsor che ci sostengono perché senza di loro l’evento non potrebbe esistere o sarebbe di qualità inferiore. Cerco sempre di mettere in target tutti i partner in ottica di “business to business”. Credo sia questa la motivazione per cui le aziende stanno continuando a seguirci e rinnovare la loro partecipazione come Wetag Consulting. Tra gli altri cito Vogue Lugano, Flock Haus, Aurum et Adamas, Swiss Dental Clinic; tutti gli sponsor sono pubblicati sul sito ufficiale dell’evento www.russian-newyear.com. La soddisfazione già grande? Ancora oggi ci contattano per partecipare: chiaramente non possiamo accettare tutte le richieste per rispettare ogni categoria merceologica.

La serata benefica sarà in favore dell’associazione “Anna dai capelli corti”. Quali sono le caratteristiche e gli scopi di questa associazione?

Sono molto felice di poter contribuire alla causa “Anna dai capelli corti” attraverso The Russian Old New Year. L’associazione è dedicata al sostegno delle giovani donne colpite da tumore al seno prima dei 50 anni. La presenza dell’Associazione fornirà un ottimo spunto di riflessione e di raccoglimento all’interno di un evento dedicato allo svago e all’intrattenimento.

In che modo l’ “anima russa” pervaderà la brillante serata?

Abbiamo deciso di impostare il Capodanno Russo come pretesto per festeggiare ancora una volta l’inizio del nuovo anno, ispirandoci sicuramente alle tradizioni e alla cultura russe, ma allo stesso tempo regalando un’atmosfera di intrattenimento e cultura cosmopoliti, data la massiccia provenienza internazionale dei nostri ospiti. Alcuni dettagli sono già noti, ma le sorprese saranno riservate solo ai partecipanti!

Il Casinò di Campione è sicuramente una sede ideale per la manifestazione. Ma se decidesse di organizzare a Lugano, dove andrebbe?

So che la Città ha in mente di realizzare nuovi spazi che di sicuro mi permetteranno di mettere a frutto la mia creatività a 360° ma allo stesso tempo ho il sogno nel cassetto di poter unire il nostro territorio su un unico obiettivo comune: quello di portare in Ticino e in Svizzera nuova linfa ovvero nuovi visitatori con attrazioni culturali e ulteriori strumenti innovativi, come specificato anche nel progetto www.garbovianassa.com che stiamo man mano valorizzando.

L’evento è ormai imminente e lei sarà occupatissima. Quali sono le sue priorità? Qual è il suo stato d’animo? Ansiosa? Ottimista? Attenta a non commettere errori?

Sicuramente con la testa sono già all’evento e non vedo l’ora di accogliere i clienti insieme ai miei collaboratori; quest’anno infatti una delle novità è che siamo un vero e proprio Team, perché l’azienda è in crescita e possiamo permetterci di offrire sempre più servizi. Il nostro nuovo sito www.garbomanagement.com lascia intendere man mano tutti i progetti e la programmazione del 2018.

Se non fossi preoccupata non sarebbe normale, ma non vedo l’ora di essere lì, nel mio momento preferito, verso la fine, quando vedo che tutti stanno bene, sono soddisfatti, sorridono e che ho creato le giuste “public relations”, uno dei miei obiettivi principali. Solo in quel momento tirerò un sospiro di sollievo e, conoscendomi, penserò già all’anno prossimo.

Esclusiva di Ticinolive