31 ottobre 2013 (giorno di Halloween) – Michele Bertini entra in Municipio accolto dal Sindaco. Succede al mitico Giorgio “ReGiorgio” Giudici

“Inizia oggi la mia ultima settimana da Municipale. Il municipio è una carica esecutiva che assorbe molte energie quotidiane, questo aspetto mi permette di non pensare troppo al cambio di vita che ho di fronte.Una scelta sofferta quella di smettere, carica di sentimenti, da un lato un sentimento di dispiacere e nostalgia poiché ho davvero tanto apprezzato il costante confronto con la popolazione. In questi anni non ho potuto sempre soddisfare le aspettative di tutti, ho fatto del mio meglio. I contatti umani, che solo la carica municipale permette di vivere, mi mancheranno molto.

Mi mancherà tantissimo anche il quotidiano contatto con ogni singolo dipendente dei miei dicasteri, donne e uomini che spesso lavorano nell’ombra, esposti alla critica facile ma che svolgono lavori preziosi per la cittadinanza. A loro va la mia gratitudine per questi meravigliosi anni insieme.

Dall’altro lato un sentimento di sollievo per staccarmi definitivamente da dinamiche interne al partito, create ad arte, che mi hanno molto amareggiato deluso e allontanato. Avevo davvero investito tutto me stesso, forse troppo, traendone grandi soddisfazioni, quanto successo mi ha molto segnato. Sono comunque grato al PLR per quanto ho potuto vivere in questi 13 anni di politica attiva, sono consapevole di aver ricevuto molto e di esser cresciuto in fretta grazie all’esperienza che ho potuto vivere.

Anche questo inaspettato epilogo, benché doloroso, mi ha ulteriormente forgiato togliendomi tanta ingenuità.”

MICHELE BERTINI, PLR, Vice Sindaco

*****

Il presidente Dadò, sempre attivo sui social, mi invita a commentare questo addio, ma io non lo farò. Michele se ne va troppo giovane, dopo aver lavorato con grandissimo impegno. La sua partenza gioverà? Non si può escludere che alcuni lo pensino.