Dall’editore Armando Dadò riceviamo questa interessante comunicazione, che subito passiamo ai nostri lettori.

*****

“Il processo Zylla” di Luciano Giudici

Venerdì 29 ottobre 2021 ore 18:15
nella Sala conferenze di Palazzo Morettini

Nel 1971 Wilhelm Geuer e Gisela Kemperdick ordirono l’assassinio di Egon Zylla, ricco germanico residente in una villa di Ascona. I due ingaggiarono, tramite un intermediario, un sicario mettere in atto l’omicidio. Fu così che il 19 settembre il cadavere dell’uomo fu ritrovato in un sacco di juta gettato in un dirupo sopra Locarno.

A occuparsi del caso venne chiamato l’allora Procuratore Pubblico sopracenerino Luciano Giudici, che, a cinquant’anni di distanza, ha deciso di ripercorrere quegli eventi rendendo pubblici l’atto d’accusa e la requisitoria al dibattimento processuale: una testimonianza diretta che svela i retroscena dell’efferato fatto di sangue. Ne risulta un libro prezioso anche per comprendere le modalità di indagine in vigore in Ticino negli anni ’70, in un’epoca in cui a prevalere era l’intuizione e non la tecnologia.

Interverranno

Luciano Giudici
già Procuratore Pubblico, deputato in Gran Consiglio e in Consiglio Nazionale, Presidente del Festival del Film di Locarno.

Francesco Lepori
giornalista e responsabile operativo dell’Osservatorio ticinese della criminalità organizzata (O-TiCO).

Modera l’incontro Stefano Vassere, direttore del la Biblioteca cantonale di Locarno.