Quando tutto sembrava perduto, l’Inghilterra ha perso definitivamente. Al 100′ Rashford ha sfiorato l’incrocio dei pali su punizione, forse l’ultima chance per l’Inghilterra. L’Isola viene così battuta dalla Francia 2.1, grazie ai goal di Tchouameni e Giroud. Allenati da Deschamps, sono stati defraudati da un rigore del capitano inglese ma hanno vinto la loro Azincourt con Giroud di testa.

Nel pomeriggio si è disputata la partita Marocco-Portogallo, vinta dal primo a 1-0. Allenati da Regragui, i marocchini compongono la prima squadra africana della storia ad andare ai mondiali, in semifinale. Joao Felix ha subito la chance per sbloccarla, ma En-Nesyri di testa, a fine primo tempo, dopo un’uscita a vuota di Diogo Costa, ha segnato. Invano Bruno Fernandes ha colpito, e nemmeno l’entrata di Ronaldo, ha abbattuto “il muro eretto da Bono”. Cheddira è stato espulso, ma il Marocco si è qualificato.

In queste ore, soltanto a Milano sono più di 3mila i tifosi (secondo i dati della questura) che, dopo la vittoria del Marocco, si sono riversati al centro della strada esplodendo fuochi d’artificio e paralizzando il traffico in zona da Piazza Oberdan a Piazza Duomo. In tutte le città europee si temono rivolte (Parigi in primis). Sempre a Milano, è gravissima la persona accoltellata alla gola durante i festeggiamenti, durante una rissa all’altezza di via Boscovich.

La semifinale Francia-Marocco si disputerà il 14 dicembre, alle 20.00.