EURANET Citizens Corner

Destituita con la maggioranza di oltre due terzi (625 voti) dalla carica di vicepresidente, Kaili è ora in carcere

2022

L’Europarlamento ha destituito la vicepresidente Kaili, dopo che, nel corso del Qatargate, sono stati trovati oltre 1,5 milioni euro tra Kaili e Panzeri e 20 mila euro a casa di Giorgi.

Secondo i media belgi, sono stati scoperti nel suo appartamento di Bruxelles banconote per 750.000 euro, 600.000 dei quali in una valigia portata dal padre della politica greca.

Ora, la bionda europarlamentare ed ex vicepresidente del Parlamento europeo Kaili sostiene che non era a conoscenza dei soldi a casa sua, come dichiarato dal suo avvocato, Michalis Dimitrakopoulos, alla Afp.

Secondo il legale, Kaili non ha “nessuna relazione con il denaro trovato a casa sua e (…) non sapeva dell’esistenza di questo denaro”, la sua assistita sarebbe, pertanto, “innocente”.

Nel frattempo, sono stati sequestrati 20mila euro a casa di Francesco Giorgi, di cui circa 20 mila euro in contanti.

Francesco Giorgi abita a Abbiategrasso in provincia di Milano ed è il compagno della ormai ex vicepresidente del Parlamento Europeo Eva Kaili.

Questi “Diabolik” ed “Eva Kant” sono stati entrambi come l’ex eurodeputato Antonio Panzeri nell’indagine di Bruxelles sul cosiddetto Qatargate.

Il sequestro è stato eseguito dalla Gdf milanese in esecuzione di un ordine di investigazione europeo che già ieri ha portato ad alcune perquisizioni. Forse per avere uno sconto di pena, Giorgi sta collaborando con gli inquirenti belgi e avrebbe fatto il nome dell’eurodeputato socialista Marc Tarabella.

Secondo quanto riporta il quotidiano belga L’Echo, una parte dei soldi di Panzeri e Kaili trovati dalla polizia nelle loro case, oltre che nelle borse che aveva il padre dell’eurodeputata ellenica, sarebbero stati emessi in Belgio: “conoscendo il luogo di emissione, sarà facile individuare la banca in cui sono state prelevate le mazzette, e quindi il conto corrente e l’identità della persona che ha effettuato il prelievo”.

Il totale delle banconote per ora ammonta ad oltre un milione e mezzo. Per ora, l’ex vicepresidente dell’Eurocamera è stata trasportata nelle scorse ore nel carcere di Haren, alla periferia nord-orientale di Bruxelles, secondo quanto si apprende dalla procura federale belga lo stesso, peraltro, nel quale è prigioniero Salah Abdeslam, l’unico sopravvissuto del commando dei terroristi dell’attentato al Bataclan. Non si sa se anche gli altri tre agli arresti – Panzeri, Francesco Giorgi, Niccolò Figà-Talamanca – si trovino nella stessa struttura.