Strage al Navy Yard di Washington: terrorismo o follia?

Il Navy Yard, quartier generale della Marina degli Stati Uniti a Washington, la sede di terra più antica della Marina americana, è stato oggi teatro di una terribile strage. Verso le 8:20 del mattino un uomo, identificato come Aaron Alexis, originario di Fort Worth nel Texas, ha aperto il fuoco con armi automatiche sparando dal quarto piano dell’edificio sulle numerose persone che affollavano la caffetteria sottostante. Lo sparatore è stato ucciso dalle guardie, non prima di avere a sua volta ucciso ben 12 persone. Pare che il killer non fosse solo. La polizia ricerca attivamente uno (o forse due) complici.

Il Navy Yard è una struttura che gli esperti definiscono «cuore pulsante della Marina Usa». Esso si occupa di progettare, costruire, acquistare e mantenere navi, sottomarini e sistemi di combattimento. Vi lavorano oltre 3.000 persone e ha un budget annuale di 30 miliardi di dollari.

(fonte: il Messaggero)