Votazioni cantonali e federali del 23 settembre 2012: il PPD esprime soddisfazione per l’esito dei risultati sulla 13a AVS ed il semisvincolo di Bellinzona.

In particolare il Partito popolare democratico esprime la sua grande soddisfazione per un risultato chiaro e netto nei confronti della “Tredicesima AVS”, un’iniziativa estremamente insidiosa ed accattivante.
I ticinesi hanno colto i difetti di una proposta che avrebbe creato iniquità nella distribuzione degli aiuti sociali. La percentuale degli esclusi sarebbe infatti stata dell’80%.

Con un risultato chiaro (60.72% di no) il popolo ticinese ha rifiutato la “Tredicesima AVS”. La proposta avrebbe creato un trattamento iniquo tra anziani al beneficio delle PC e altre fasce d’anziani che non avrebbero ricevuto l’assegno annuale.
In altre parole avrebbe aiutato quelle persone che proprio per la loro condizione modesta, sono già giustamente aiutate, talvolta in misura maggiore rispetto ad altre categorie di persone per cui la realtà è ben diversa. Molte famiglie con figli sono costrette a sbarcare il lunario con mezzi proporzionalmente inferiori ai beneficiari di PC.
Per il PPD occorre aiutare i nostri anziani, verso cui tutto il popolo ticinese deve riconoscenza e rispetto, attraverso un altro meccanismo che non favorisca una fascia della popolazione già sostenuta in modo importante. Per aiutare davvero gli anziani ticinesi sono preferibili altre soluzioni, ad esempio quelle proposte dal granconsigliere Gianni Gudicelli per ridurre il cosiddetto “effetto soglia”, ovvero il meccanismo per cui chi dispone anche di un solo franco sopra le soglie di reddito e sostanza fissate per la PC non riceve nulla.

Il PPD è pure molto soddisfatto per il risultato finale della votazione sul semisvincolo di Bellinzona. Progetto sostenuto dal nostro partito anche durante il comitato cantonale di Monte Carasso del 13 settembre scorso.
Il PPD ha appoggiato sin da subito il comitato a favore del semisvincolo, opera viaria importante per il futuro della viabilità della Capitale cantonale e dei Comuni limitrofi.
Un appoggio concreto è stato espresso da molti attori popolari democratici con degli interventi pubblici ed attraverso i media di tutto il Cantone.
Il PPD è oltremodo soddisfatto per l’esito della votazione soprattutto per il Bellinzonese, dove ora sarà possibile realizzare un piano dei trasporti degno di questo nome.
Come per la Tredicesima AVS, anche per la votazione sullo semisvincolo il risultato finale non era per nulla scontato.