L’ineffabile Paolo e l’umorismo involontario

bernasconiNella quiete della domenica mattina sorbisco il mio cappuccino e leggicchio (online) il Caffè. In chiusura del suo solito articolo catastrofico – per noi, lui è tutto compiaciuto, non sta più nella pelle – l’ineffabile Paolo scrive: “Queste misure fiancheggiano il futuro scambio automatico d’informazioni. Inoltre, si rimette in discussione persino un altro baluardo storico: la facoltà per le autorità straniere di vigilanza sulle case madri, di esaminare i documenti della clientela privata anche presso le filiali e succursali all’estero. L’allarme è del segretariato dell’Associazione svizzera delle banche straniere. Si teme una nuova insidiosa crepa nella fortezza del segreto bancario“.

L’ho detto e l’ho scritto cento volte (io sono un tipo ripetitivo). La forma più sublime di umorismo è l’umorismo involontario.

segreto bancario