Guerra dei bus scolastici a Pregassona – La duplica del DECS

Con una nota diffusa ieri in serata il DECS condanna “l’inqualificabile comunicato stampa odierno di ARL inerente ai trasporti scolastici della sede di scuola media di Pregassona”. Il DECS conferma che da oggi, lunedì 28 agosto, “il servizio di trasporto degli allievi per e da questo istituto scolastico sarà assicurato da due ditte incaricate con procedura d’urgenza in attesa che la vertenza giuridica sull’appalto avviata da ARL faccia il proprio corso. I ragazzi di classe I e II saranno informati in mattinata sui dettagli dell’organizzazione del trasporto da parte dei docenti di classe, e lo stesso accadrà nel pomeriggio per gli allievi di III e IV, che inizieranno le lezioni solo dopo mezzogiorno. Alle famiglie, che purtroppo ARL sta mettendo in agitazione con comunicazioni del tutto fuori luogo, si ricorda che solo i bus delle ditte incaricate dal Cantone saranno autorizzati ad eseguire questo trasporto scolastico”.

“Non vi è alcun problema di sicurezza o di natura assicurativa per gli allievi nell’uso di questi bus e non è prevista alcuna distribuzione di abbonamenti Arcobaleno per l’uso dei bus di linea. Si ricorda ai genitori che le uniche informazioni ufficiali a proposito del trasporto scolastico son quelle che la direzione della sede scolastica comunicherà domani tramite i docenti di classe. Il DECS ritiene il comportamento di ARL in questa vicenda del tutto fuori posto, non certo per aver fatto valere in giudizio quelli che ritiene essere suoi diritti, ma per aver tentato di seminare confusione tra famiglie e allievi. Né il DECS né il suo direttore temono le annunciate querele, che saranno dovutamente analizzate e che potrebbero eventualmente dar luogo a controdenunce”.

DECS (on. Manuele Bertoli)