Scandalo a Hollywood: accuse di molestie per Harvey Weinstein

 

Gwyneth Paltrow, Rosanna Arquette, Cara Delevingne, Rose McGowan, Angelina Jolie e Asia Argento sono solo alcune delle donne di Hollywood che hanno denunciato di aver subito dal 65enne Harvvey Weinstein, produttore e uno dei fondatori del gigante Miramax.

Ben due inchieste hanno fatto luce sullo scandalo che sta sconvolgendo la capitale del cinema, quella del New Yorker e del New York Times.

Molte donne, famose e non, si sono fatte avanti per raccontare le avances sessuali di Weinstein. L’attrice Gwyneth Paltrow ha raccontato di aver subito atteggiamenti inopportuni dal produttore quanto aveva appena 22 anni ed era stata scritturata per il film Emma prodotto appunto da Miramax. Weinstein l’aveva invitata ad un pranzo facendole credere che ci fossero altri collaboratori ma invece l’ha condotta nella sua stanza dell’hotel e ha tentato di farsi fare massaggio. La Paltrow aveva respinto il molestatore raccontando tutto all’allora fidanzato Brad Pitt che aveva intimato al produttore di non toccare più la ragazza. Nessuno dei due aveva mai rivelato nulla di ciò che era accaduto per paure di ritorsioni. Offerta di soldi e minacce erano infatti tra le armi più persuasive di Harvey per tenere segrete le sue inclinazioni.

Anche Angelina Jolie ha raccontato di aver avuto esperienze simili con l’uomo: “Ho avuto una brutta esperienza con Harvey Weinstein da giovane, per questo smisi di lavorare con lui e consigliai altri a non farlo”.

Le testimonianze delle star si moltiplicano con il passare delle ore: l’italiana Asia Argento ha raccontato di essere stata costretta a subire del sesso orale mentre la top model e attrice Cara Delevingne si è sentita proporre da Harvey un rapporto a tre con un’altra donna.

Una delle sue vittime ha inoltre registrato un’intera conversazione avuta con il produttore. Si tratta della modella Ambra Gutierrez e nella registrazione si sente Weinstein che cerca insistentemente di convincerla a fare sesso con lui nonostante i continui tentativi di lei di allontanarlo.

Weinstein ha confessato ciò che ha fatto e ha optato per una riabilitazione mirata a combattere la dipendenza dal sesso e seguirà la terapia presso il Meadows Center di Wickerung in Arizona. Le conseguenze dello scandalo sono state pesantissime per Weinstein: oltre al licenziamento dalla società da lui fondata, sua moglie Georgina Chapman ha annunciato alla rivista People la sua intenzione di separarsi dal marito per potersi dedicare totalmente ai loro figli. Ha inoltre dichiarato: “Ho il cuore a pezzi per tutte queste donne che hanno sofferto terribili pene a causa delle sue azioni imperdonabili”. Harvey ha commentato così la decisione: “Nell’ultima settimana la mia famiglia ha sofferto molto e me ne assumo la responsabilità. Ho discusso con mia moglie quello che era meglio per la nostra famiglia. Abbiamo parlato della possibilità di una separazione e l’ho incoraggiata a fare quello che si sentiva”.