UDC Ticino – Le ultime cifre sull’immigrazione

55’000 immigrati in un solo anno, come una nuova cittá di Bienne!

(com)  Sembra una bella notizia ma in verità è preoccupante: l’immigrazione in Svizzera è rimasta quasi stabile salendo di solamente 0.5% rispetto all’anno precedente. Ma detto in altre parole significa che nel 2019 in Svizzera sono immigrate altre 55’000 persone, un numero che equivale ad una nuova città come Bienne! Non si può andare avanti così. Bisogna tornare al controllo dell’immigrazione. Per questo sarà importante votare SI all’iniziativa per la limitazione dell’immigrazione il 17 maggio prossimo, che propone il ritorno alla gestione dell’immigrazione eliminando l’accordo di libera circolazione.

Bienne – Foto Wiki commons (Patrick Nouhailler’s) / https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/deed.en

La Segreteria della Migrazione parla di saldo migratorio stabile, ma sono parole ingannevoli. Oggi nel nostro piccolo paese vivono già oltre 8,6 milioni di persone. In soli due anni la popolazione è aumentata di 110’000 unità. Le catastrofiche conseguenze: infrastrutture di trasporto pubblico in affanno, salari al ribasso, disoccupazione dei residenti in aumento, dumping dilagante, paralisi del traffico, esplosione degli insediamenti e del consumo energetico e non da ultimo, aumento della criminalità straniera. Anche se le statistiche vengono goffamente abbellite dalla Segreteria della Migrazione, appare chiaro che così non si possa più continuare. È necessario riprendere in mano le redini dell’immigrazione.

UDC Ticino
Piero Marchesi, presidente