“Grazie per essere rimasti a casa!” – Due sindaci ticinesi ringraziano i confederati

immagine Pixabay

Cari amici confederati,

Lungolago ad Ascona, Isole di Brissago, Riviera del Gambarogno e galleria del Gottardo vuoti. In questo weekend di Pasqua avete dato una volta di più un grande segno di civiltà, di coesione nazionale e di rispetto verso il Ticino e in particolare modo verso i nostri due comuni. Non c’erano divieti, ma voi avete capito che per il bene dei ticinesi era importante rinunciare alle vacanze pasquali.

Nei nostri due comuni contiamo oltre 6000 residenze secondarie e solo un centinaio di proprietari si sono da noi annunciati per occupare le proprie abitazioni.

Vi siamo riconoscenti e meritate un grande grazie!

Aspettiamo con impazienza di accogliervi di nuovo nel migliore dei modi così da ringraziarvi per questo vostro non scontato, ma molto nobile gesto.

A presto e con affetto

Tiziano Ponti, sindaco di Gambarogno

Luca Pissoglio, sindaco di Ascona

* * *

Ormai è chiaro. A Pasqua le cose sono andate bene e questo simpatico messaggio dei sindaci è confortante.

Non tutti, ovviamente, possono essere lodati. In particolare certi “leoni da tastiera” che si sono esibiti sui social.