Accadde tre quarti di secolo fa – Il primo, e quasi ultimo, attacco atomico a una città

Alle 8.15 del 6 agosto 1945 il bombardiere “Enola Gay” sganciò su Hiroshima l’ordigno “Little Boy”, devastando la città. Pochi giorni più tardi, dopo un secondo attacco atomico su Nagasaki, l’Imperatore annunciò la resa del Giappone.

Foto scattata dall’ “Enola Gay” (Wiki commons)

Oppenheimer con il generale Groves (1942) – Foto: Dipartimento di Stato dell’Energia (Wikipedia)

Il dottor Robert Julius Oppenheimer, coordinatore capo del “Progetto Manhattan”, dichiarò: “Quel giorno noi perdemmo la nostra innocenza”.