Pence “con noi ordine e civiltà, con Biden permessi vandalismo e sommosse”

Alla Convention Repubblicana la giornata è stata di Mike Pence. Stasera grande incoronazione ufficiale di Trump a candidato repubblicano per le Elezioni USA 2020

Mike Pence

Il repubblicano Mike Pence, vice presidente in carica da riconfermare per le elezioni USA 2020, attacca il candidato presidente democratico Biden e lo fa con efficaci riferimenti mitologici: “un cavallo di Troia” così lo chiama “della sinistra radicale.”

Ad accogliere la serata dedicata al vicepresidente Trumpiano, difensore della linea che basa le proprie credenziali sull’American First e sul “Law and Order”, una folla immensa, tra cui, in prima fila, anche Trump e signora.

“Non sarete mai al sicuro con uno come Biden al potere” ammonisce Pence: il suo intento, quello, già trumpiano, di ristabilire l’ordine nello stato del Wisconsin, dopo le sommosse violente da parte degli antirazzisti.

“il nostro stile di vita contro il loro (dei vandali, n.d.r)” ha ribadito “si tratta di un voto per la legge e per l’ordine”.

Mike Pence è arrivato con signora, la second lady Karen, ed è stato accolto da ovazioni. Il discorso è stato tenuto nel Fort McHenry fortezza, ora monumento nazionale, dove gli Americani combatterono strenuamente contro gli inglesi, nel 1814. Un chiaro segnale mirante a far capire agli elettori quanto Trump e i repubblicani tengano alla propria storia, recentemente umiliata e distrutta dal vandalismo dei Black Lives Matter.

Questa sera grande attesa per il discorso di Ivanka Trump, la figlia consigliera prediletta del Tycoon, che si terrà al South Lawn della Casa Bianca: soprattutto, Donald Trump sarà incoronato come candidato ufficiale.