Nella querelle che coinvolge ormai da anni il Partito Liberale radicale interviene anche Giorgio Grandini, fra i fondatori di IdeaLiberale, che oggi dalle pagine de La Regione Ticino, critica l’uscita dell’ala liberale luganese affermando al foglio bellinzonese: “Mi ha sorpreso l’indicazione di IdeaLiberale di votare un solo candidato Plr per il Consiglio di Stato escludendo così gli altri. Questa posizione non corrisponde alla linea politica della sezione Plr di Lugano.

La sezione liberale radicale luganese, sostiene la consigliera di Stato Laura Sadis e invita i liberali di tutto il Cantone a fare le scelte opportune sugli altri candidati, perché pur si riconosce la bontà della lista aperta – con i rappresentanti delle ali – qual è appunto, quella del Plr. Grandini – scrive ancora La Regione – arriva anche a dire che un certo riequilibrio liberale radicale, in governo, può starci, ma non toccate Sadis!

Si attende il Presidente cantonale che per ora rimane silente

Grandini parla anche di Giorgio Giudici affermando:
A suo tempo il sostegno a Laura Sadis è stato condiviso anche da Giorgio Giudici. Poi le situazioni mutano… Ma in sostanza, ciò che conta per la nostra sezione, è che la consigliera di Stato faccia una buona votazione.