L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha nuovamente abbassato il debito sovrano della Spagna di due punti, portandolo a livello BBB+ (qualità medio-bassa).

Il declassamento, spiega l’agenzia, è stato motivato dal rischio che il governo di Madrid innalzi l’ammontare del suo debito pubblico e debba soccorrere finanziariamente le banche del paese. Un notevole rischio di sostenibilità per il sistema bancario.

“Crediamo in un deterioramento delle condizioni di bilancio spagnole – ha comunicato S&P – in un periodo di contrazione dell’economia, in contrasto con le nostre precedenti stime. Allo stesso tempo notiamo una crescente possibilità che il governo spagnolo debba provvedere a ulteriori misure di supporto per il settore bancario. Pensiamo vi sia il crescente rischio di assistere all’aumento del debito pubblico.”