A 78 anni muore Schwarzkopf, demolitore di Saddam

Il generale Norman Schwarzkopf, che nel 1991 guidò la celebre operazione “Tempesta nel deserto”, si è spento a Tampa, in Florida, per le complicazioni di una polmonite. Aveva 78 anni. Schwarzkopf divenne una specie di eroe nazionale allorché con un violentissimo attacco in sole sei settimane sconfisse l’ Irak di Saddam Hussein, che aveva proditoriamente invaso il piccolo e debole Kuweit.

George Bush padre, attualmente degente a Houston in precarie condizioni di salute, ha reso omaggio a “un vero  patriota americano, uno dei più grandi capi militari della sua  generazione”.

Schwarzkopf era noto come “Stormin’ Norman” per il suo caratteraccio e per il modo rude in cui trattava collaboratori e subordinati. Ma sapeva anche essere gioviale e si autodefiniva, compiaciuto, “l’orso”.