In scarpe grossissime… un cervello finissimo – di Gianfranco Soldati

Croce Nano x

Il dottor Gianfranco Soldati, presidente onorario dell’UDC Ticino, ci manda questo breve ricordo personale di Giuliano Bignasca.


A giudicare dal numero di telefonate e di messaggi che mi sono arrivati, perfino da amici italiani, la notizia della scomparsa di Giuliano Bignasca deve essersi diffusa come un fulmine e ha suscitato unanime cordoglio.

Personalità aspra e clownesca su un fondo di bontà e generosità: scarpe talora grossissime, ma cervello finissimo. Fulvio Pelli, esponente di spicco di un partito che dal “Nano” ha subíto guasti devastanti, mi disse un giorno, all’uscita da un dibattito a Comano e in presenza di una consigliera di stato: “E`un politico che vede i problemi 2 km prima di noi”. In poche parole la descrizione del personaggio e la spiegazione del suo successo.

Come presidente UDC ho avuto per un breve periodo frequenti contatti con il Nano e dovuto anche sopportare le conseguenze della sua spregiudicatezza, che gli permetteva di prendere sempre le decisioni più convenienti al suo partito e ai suoi sostenitori. Ma sempre alla fine prevalse la simpatia, una miscela di apprezzamento per l’impegno personale massacrante, la finezza dell’intuito politico e, sullo sfondo, una generosità senza limiti. Ai famigliari vadano le mie sentite condoglianze.

Gianfranco Soldati