Candide confessioni – La Zappa sui Piedi

Zappa sui piediPare che la “manif” anti-Gobbi a Bellinzona abbia avuto un certo successo. “Gioventù socialista in piazza” titola la sempre attenta LiberaTV. Io avrei scritto “Gioventù socialista e dintorni” ma in fondo queste sono finezze e pignolerie.

Tutti ormai conoscono la storia dei musicanti ecuadoriani con visto turistico (ditemi voi) di tre mesi. Che cosa si voleva realmente ottenere? Lo dicono i Socialisti (e dintorni) con disarmante franchezza (dal film commedia: “La Zappa sui Piedi”):

“E tutto ciò malgrado la prassi riguardante diritto all’istruzione avrebbe dovuto permettere ai bambini di terminare come minimo l’anno scolastico in corso”.

Più chiaro di così, si muore.