Il bluff di Tsipras – Ma noi, per che cosa dobbiamo pregare?

bluffUna breve riflessione sulla Grecia

Alexis Tsipras, con la faccia del giocatore di poker, si è lanciato in un bluff mozzafiato. Che cosa può fare l’UE ? Può, e deve, semplicemente dire: VEDO.

Ma noi, che cosa dobbiamo fare noi? La mia risposta è: dobbiamo sperare che vinca l’OCHI che significa il no. Infatti, ciò che pesa come un macigno sul nostro capo è l’irreversibilità dell’appartenenza all’Euro e l’irreversibilità dell’appartenenza all’UE. Irreversibile. È una condanna senza appello per chi è “dentro” e un monito beffardo per chi è “fuori”.

Se quel “mito” si dissolve in un primo sconvolgente crac, c’è speranza per noi.